La Gazzetta di Arnese

Lo sapete quanto ha incassato Genish uscendo da Tim? Ecco i numerini

L

Nel 2018 il nuovo amministratore delegato e direttre generale di Telecom Italia , Luigi Gubitosi, nominato lo scorso 18 novembre al posto di Amos Genish, ha percepito per i suoi 44 giorni alla guida del gruppo delle tlc un compenso totale di 168 mila euro più 89 mila euro come consigliere (dal 4 maggio al 7 novembre) per un totale di 257 mila euro. Il presidente Fulvio Conti ha ottenuto 392 mila euro (per il periodo dal dal 7 maggio al 31 dicembre).

I numeri emergono dalla relazione sulla remunerazione pubblicata da Tim in vista della prossima assemblea di bilancio 2018.

Genish è uscito invece con 1,207 milioni di euro (per il periodo dal 7 maggio fino al 13 novembre come ad e per il periodo dal primo gennaio e fino al 14 novembre come direttore generale) compresi 112 mila euro come bonus una tantum erogato per coprire le spese di housing, istruzione scolastica, trasporto, viaggio, in attuazione di quanto pattuito nell’accordo individuale con la società (400 mila euro annui a partire dal primo agosto 2018).

Considerando anche i 16 mila euro come gettone quale consigliere, carica occupata per l’intero anno, si arriva a un totale di 1,223 milioni di euro. A questa somma si devono aggiungere 128 mila euro per il ruolo di ad dal primo gennaio al 24 aprile quando è scaduto il precedente consiglio, per un importo complessivo di 1,351 milioni di euro. La maggior parte della sua remunerazione è fissa (1,209 milioni).

In base agli accordi il suo licenziamento senza giusta causa ha comportato l’attribuzione di 24 mensilità, ovvero 2,8 milioni di euro sulla base di una retribuzione riconosciutagli di un milione di euro l’anno come direttore generale e 400 milioni di euro come amministratore delegato. Aggiungendo al pacchetto di remunerazione la buonuscita di Genish si arriva a 4,151 milioni.

Un importo decisamente più basso rispetto a quello che aveva percepito in uscita l’ex ceo Flavio Cattaneo (uscito nel luglio 2017 al manager era andata una severance di 25 milioni di euro dopo 16 mesi nel gruppo Tim).

Infatti, a titolo di compenso era stato assegnato a Genish un Mbo (la componente variabile della retribuzione), con ammontare a target pari a 1,4 milioni di euro lordi. Ma non gli è stato corrisposto. Infatti la relazione segnala che, per via del mancato raggiungimento dell’obiettivo Tim Group ebitda al livello minimo (95% del target di budget), a valere quale condizione di accesso a tutti gli altri obiettivi, l’intera misura Mbo per l’anno 2018 è stata cancellata. A Genish non è stato nemmeno riconosciuto alcun importo a titolo di long term incentive 2018-2020 (come da regolamento del piano).

Per quanto riguarda il cda precedente, il presidente esecutivo Arnaud Roy de Puyfontaine, ha percepito nel 2018 288 mila euro (è stato in carica dal primo gennaio al 4 aprile), il vice presidente esecutivo Giuseppe Recchi ha avuto 38 mila più 47 mila euro come consigliere (fino al 22 marzo).

(estratto di un articolo pubblicato su Mf; qui l’articolo integrale)

Sull'autore

Michele Arnese
By Michele Arnese
La Gazzetta di Arnese

Tag

Archivi